Seleziona una pagina

Sei qui: Home » Perché avere un sito internet?

Qualche mese fa un’amica mi ha fatto una domanda. Lei ha un negozio di vestiti da donna nel centro di Torino. Mi ha chiesto: “Sara perché devo avere un sito internet? Io ho un negozio che vende al dettaglio. Ho clienti fisici e fidelizzati. Le persone vengono da me perché mi conoscono, vendo dei bei capi di abbigliamento a prezzi davvero competitivi e so consigliare al meglio le mie clienti”.

Sara perché devo avere un sito internet? Io ho un negozio che vende al dettaglio.

Io creo siti web da qualche anno ormai e la domanda mi è sembrata così pazzesca che ho fatto fatica a trovare una risposta da darle. Con questo articolo voglio rispondere a lei e a tutti quelli che si stanno facendo la stessa domanda.

Ma che cos’è un sito internet?

Vi siete mai chiesti cos’è un negozio? Allora vi faccio una piccola premessa: un negozio e un ufficio sono luoghi fisici dove vengono venduti prodotti e servizi a chi entra. I negozi che hanno successo sono quelli che offrono prodotti di alta qualità, che curano l’aspetto del negozio e ci sanno fare con i clienti, prestando la massima attenzione alle esigenze del cliente. Lo stesso, ovviamente, vale anche per i liberi professionisti che si spostano per svolgere il proprio lavoro. Quello che ci interessa è che entri più gente possibile e che i clienti fidelizzati tornino a comprare i nostri prodotti e servizi.

Ok… adesso pensiamo alla realtà di oggi in cui tutti hanno un computer, uno smartphone o un tablet. Le persone cercano su Google tutto quello che non conoscono o le migliori strade per arrivare in un posto e tutti hanno ormai una specie di avatar che interagisce sul social.

Un sito internet è una vetrina di un negozio. Puoi vederla e passare oltre oppure puoi entrare.

Un sito web non è altro che un negozio o una vetrina online che vende prodotti o servizi che, invece di essere in un luogo preciso, è online ed è raggiungibile da tutte le persone che “camminano” sul web e non solo per le strade, che siano vicine o lontane, che sia giorno o notte. E cosa fa si che un negozio online funzioni? Gli stessi strumenti che utilizzi offline: un design curato, una scelta e disponibilità di prodotti appropriata, pubblicità e massima disponibilità verso il cliente.

Che tipi di siti web esistono?

Ci sono principalmente tre tipi di siti web: sito vetrina, e-commerce e blog.
Quale fa al caso tuo? Lo scopriamo insieme. Pensi che i tuoi prodotti e i tuoi servizi possano interessare a persone distanti dal tuo negozio fisico, magari all’estero? In questo caso perché non considerare un e-commerce? Hai qualcosa da dire e ti piace scrivere? Considera di avere un blog.  Hai un tipo di servizio o di prodotto che il cliente deve vedere da vicino e toccare con mano prima di acquistarlo? Benissimo, il sito vetrina è quello che fa per te. Potrai mostrare quello che vendi alle persone che normalmente non passerebbero davanti al tuo negozio. Potrai raggiungere persone online e incuriosirle al punto di incontrarle nel mondo reale.

Quindi perché avere un sito internet? E qual è l’importanza di un sito web?

La risposta adesso è davvero semplice da dare; perché è indispensabile per il tuo business. Si è creata una realtà online parallela a quella offline e se non ci sei ti perdi una grande fetta di mercato. È una vetrina, la tua vetrina e sta solo a te sfruttarla al meglio.

Ti faccio un esempio su come una persona potrebbe arrivare da te dal mondo offline.
Mettiamo il caso che un ragazzo di Settimo Torinese, un giovane marito, cerchi un regalo per la moglie. Come quasi tutti gli uomini, ammettiamolo, non ha voglia di addentrarsi in una via troppo caotica e piena di gente come via Roma a Torino. Inoltre vuole un negozio dove gli venga consegnato il regalo giusto senza nemmeno pensarci troppo. E poi si sa che nelle grandi catene di vestiti il personale è troppo occupato a sistemare che a seguire il cliente come si deve…
Cerca così su Google “negozio donna Torino”. Ne trova uno in centro in una via molto più tranquilla rispetto a via Roma.

Bene, il marito “disperato”, cara amica, ha così trovato il tuo negozio, ha visto il tuo sito e gli è piaciuto così tanto, chiaro e pulito, che l’ha scelto. E se gli risolverai il problema e lo consiglierai portandolo a scegliere il regalo giusto per la sua mogliettina allora stai certa che anche lui ritornerà da te. Forte no?

Basta creare il sito perché le persone entrino?

Fino a qualche anno fa ti avrei risposto di si. Adesso la risposta è no. Il sito è il negozio, i social rappresentano la relazione che si crea tra il negozio e il cliente. Proprio come quando la commessa vende un paio di jeans. Inutile negarlo, al giorno d’oggi è sempre più importante essere attivi sui social: Facebook, Instagram, LinkedIn e Google plus.

Facebook può sostituire un sito?

Per chi pensa di ottimizzare i tempi tenendo in piedi solo la pagina di Facebook perde una pubblicità importante. È come avere una commessa senza un negozio… insomma manca la tua pagina. Alla fine quella di Facebook si chiama così proprio perché è di Facebook; non la tua.

La pagina di Facebook si chiama così proprio perché è di Facebook; non la tua.

Proprio come un negozio un sito va mantenuto. Il vantaggio è che costa decisamente meno che comprare o affittare un locale, lo puoi cambiare facilmente e tutti ti possono raggiungere in qualsiasi momento.
Con questo articolo, cara amica del negozio di abbigliamento SWING ti saluto e spero di aver dato uno buono SPUNTO WEB di riflessione a te e a tante altre persone che si fanno le tue stesse domande.

Ciao.